ArticlePDF Available

SIBILLA APPENNINICA, IL MISTERO E LA LEGGENDA - NASCITA DI UNA SIBILLA: LA TRACCIA MEDIEVALE (PARTE 1)

Authors:
  • Independent Researcher

Abstract and Figures

Il mistero del Monte Sibilla, in Italia, è un enigma antico e ancora inspiegato. La montagna innalza il proprio picco tra l'Umbria e le Marche. La grotta sulla cima è stata oggetto di visite, per secoli, da parte di uomini provenienti da ogni parte d'Europa, in cerca del leggendario reame sotterraneo della Sibilla degli Appennini. Una ricerca che non si è ancora conclusa. In questo articolo Michele Sanvico approfondisce una tematica che non è mai stata sufficientemente investigata fino a oggi: le radici medievali della leggenda della Sibilla Appenninica, in presenza di numerosi legami sussistenti con precedenti romanzi cavallereschi. Per la prima volta in assoluto, vengono sistematicamente presentati i dettagli, assieme ai riferimenti completi ai relativi manoscritti, a proposito dell'illustre discendenza della Sibilla Appenninica da una delle protagoniste principali del ciclo arturiano: Morgana la Fata. L'obiettivo primario di questo articolo è quello di disvelare il vero nucleo della leggenda eliminando i molteplici livelli narrativi estranei che, per secoli, hanno protetto il cuore originario del mito. Questo articolo costituisce la Parte 1 dell'articolo completo riguardante la predetta tematica, ed è anche parte di una serie completa di articoli sulla vera origine delle leggende della Sibilla Appenninica e dei Laghi di Pilato.
Content may be subject to copyright.
A preview of the PDF is not available
ResearchGate has not been able to resolve any citations for this publication.
41 -Il brano su Re Artù e Avalon tratto dalla Historia Regum Britanniae (folium 53v, manoscritto Latin 6040, Département des Manuscrits
  • Fig
Fig. 41 -Il brano su Re Artù e Avalon tratto dalla Historia Regum Britanniae (folium 53v, manoscritto Latin 6040, Département des Manuscrits, Bibliothèque Nationale de France)