Chapter

4. IL BAMBINO MALNUTRITO

Authors:
To read the full-text of this research, you can request a copy directly from the author.

Abstract

La malnutrizione infantile è tra le prime cause di mortalità al di sotto dei 5 anni di vita a livello globale. Si stima infatti che circa il 45% delle morti in questa fascia di età sia legata alla malnutrizione. Nel mondo 52 milioni di bambini sotto I cinque anni di età sono denutriti, 17 milioni sono affetti da denutrizione severa e circa 155 milioni soffrono di malnutrizione cronica. Lo scarso apporto calorico è solo uno degli aspetti della malnutrizione. Una dieta povera e sbilanciata in un organismo in crescita può portare a ripercussioni sull'intero organismo. Nei paesi industrializzati è improbabile osservare i quadri clinici estremi della malnutrizione infantile e in particolare le forme di malnutrizione severa acuta, e d'altro canto i controlli di crescita e i programmi di salute pubblica riescono generalmente a identificare precocemente le possibili manifestazioni cliniche della malnutrizione. Tuttavia, l'integrazione o la mancata integrazione etnica e culturale del bambino straniero che si inserisce in una realtà altamente industrializzata passa anche dall'alimentazione. Questo può provocare quadri meno marcati di malnutrizione, che a volte vengono riconosciuti solo tardivamente. Diventa quindi di interesse anche del pediatra che opera esclusivamente in paesi ad alte risorse economiche capire quali sono le dinamiche che portano alla malnutrizione infantile in aree in via di sviluppo, e quali possono essere le ripercussioni sui piccoli pazienti 14.1 Le forme di malnutrizione Il termine malnutrizione quando riferito ai paesi in via di sviluppo viene generalmente associato ai quadri di malnutrizione severa legati a un'alimentazione povera e carente, in particolare in termini di calorie. In realtà malnutrizione include ogni tipo di alimentazione in cui esiste uno sbilanciamento tra le necessità dell'organismo e i nutrienti introdotti con la dieta. In assoluto una dieta ipocalorica è quella che provoca più casi di malnutrizione moderata o severa nel mondo. Come vedremo, quando spinta all'estremo, può portare a quadri clinici molto gravi che se non trattati per tempo possono portare in poche ore alla morte del bambino. La malnutrizione, tuttavia, può essere dovuta anche a un eccessivo introito calorico. Si stima che circa 41 milioni di bambini nel mondo sono sovrappeso od obesi. Questo fenomeno non riguarda solo i paesi industrializzati, come è facile pensare, ma si sta allargando anche ai paesi in via di sviluppo. Si è inoltre osservato come le fasce socio-economiche più disagiate, nei paesi ad alto reddito, siano quelle che mostrino i tassi più elevati di obesità infantile. Questo fenomeno è dovuto a vari fattori, quali una dieta ricca di grassi e povera di frutta e

No full-text available

Request Full-text Paper PDF

To read the full-text of this research,
you can request a copy directly from the author.

ResearchGate has not been able to resolve any citations for this publication.
ResearchGate has not been able to resolve any references for this publication.