ArticlePDF Available

RISCHIO GEOMORFOLOGICO INDOTTO DA ELEVATO CARICO TURISTICO: IL CASO DELLA SPIAGGIA DEI CONIGLI (ISOLA DI LAMPEDUSA)

Authors:
A preview of the PDF is not available
... Ciò è avvenuto ad opera delle acque meteoriche di dilavamento intercettate ed indirizzate rovinosamente sulla spiaggia proprio dalla scriteriata viabilità realizzata abusivamente, con la creazione di profonde incisioni sul versante sovrastante l'arenile (Fig. 1), apporto di grandi quantità di terriccio e materiale grossolano e conseguente alterazione della composizione granulometrica della sabbia (BOMBACE et al., 2001). La condizione di dissesto del versante era stata inoltre accentuata dai fenomeni di creazione artificiale di sentieri nei solchi di erosione, utilizzati per anni come scorciatoie da un elevato numero di bagnanti, contribuendo al compattamento del suolo e all'accelerazione dell'erosione (MOTTA & MOTTA, 2007). I gravi danni arrecati alla zona di riproduzione di Caretta caretta sono 270 E. PRAZZI, G. NICOLINI, S. PIOVANO & C. GIACOMA comprovati dalla estrema difficoltà per le femmine nidificanti a scavare il nido, al punto che nel 2006 una femmina ha dovuto compiere ben 5 tentativi di scavo, prima di riuscire a scavare la sesta buca dove finalmente ha deposto le uova. ...
Book
Full-text available
In questo lavoro sono illustrate le metodologie operative e di gestione applicate alle azioni che costituiscono le linee strutturali per la Gestione Integrata delle Zone Costiere (GIZC) dei litorali sabbiosi. Scopo della pubblicazione è quello di diffondere la conoscenza sulle dinamiche costiere e sull’approccio alla GIZC, e sensibilizzare turisti e residenti alla necessità di tenere comportamenti responsabili per garantire il futuro e la naturale bellezza delle spiagge sarde. I temi trattati riguardano la protezione dell’ambiente costiero, gli effetti dei cambiamenti climatici lungo le zone costiere, l’attuazione di misure di protezione e monitoraggio dei litorali, inclusa la protezione degli insediamenti costieri e del loro patrimonio culturale, la condivisione delle politiche attraverso la partecipazione degli attori pubblici e privati agenti nell’area costiera, la fruizione e l’uso del territorio per fini ricreativi. La Gestione Integrata delle Zone Costiere ha come presupposto fondamentale il coinvolgimento di tutti i responsabili delle politiche locali, regionali, nazionali ed europee e più in generale di tutti i soggetti che con le proprie attività influenzano le regioni costiere, quindi non solo i funzionari statali e i responsabili delle politiche nazionali, ma anche, tra gli altri, le popolazioni locali, le organizzazioni non governative e le imprese. Le zone costiere della Sardegna sono interessate da una forte sollecitazione infrastrutturale e, soprattutto durante il periodo estivo, da una notevole pressione turistica. La risposta dei sistemi costieri in generale (e in modo particolare delle spiagge) è inoltre fortemente condizionata dagli scenari globali di cambiamento climatico in atto. Questa riconosciuta situazione di instabilità climatica rende ancora più fragile e precario l’equilibrio dei sistemi spiaggia-duna aumentandone la dinamicità. Si ravvisano segnali di sofferenza ambientale dei litorali quali l’accelerazione di processi di modificazione degli assetti sedimentari, la riduzione degli habitat naturali, la persistenza e il verificarsi di fenomeni di inquinamento.
Conference Paper
Full-text available
Main data about nesting activity of the loggerhead sea turtle Caretta caretta on Conigli beach in Lampedusa (Pelagie Islands), from 1997 to 2012, are here reported. The beach is part of the Nature Reserve “Isola di Lampedusa”, established in 1996 and managed by Legambiente Sicilia association. Thanks to the numerous tasks completed by Legambiente during the years of management, including the reconstitution of the dirt road leading down to the beach, soil bioengineering interventions aimed at stopping the erosion of the slope over the beach, management measures for the protection of nests and hatchlings, the application of a standardized protocol overlooking the beach touristic use, and according to results from data collected on nesting and hatching activities, we believe that the case of the Conigli beach can be proposed as a management model to achieve important results for the conservation of loggerhead sea turtles.
Article
Full-text available
This paper provides a review of nest site selection, oviposition, eggs, development, hatching and emergence of loggerhead turtles. It also identifies areas for future research.
Note sul paesaggio vegetale delle isole minori circumsiciliane. I. Consorzi forestali e preforestali dell'isola di Lampedusa ed effetto degli impianti artificiali sulla vegetazione naturale
  • Pasta S La Manta T
PASTA S. & LA MANTA T. (2001). Note sul paesaggio vegetale delle isole minori circumsiciliane. I. Consorzi forestali e preforestali dell'isola di Lampedusa ed effetto degli impianti artificiali sulla vegetazione naturale. Naturalista siciliano S.IV, 25 (suppl.), 71-89.
Analisi delle deposizioni di Caretta caretta sui litorali italiani
  • Piovano S Nicolini G
  • Dominici A Lo Valvo M
  • Marco S Di
  • Giacoma C
PIOVANO S., NICOLINI G., NANNARELLI S., DOMINICI A., LO VALVO M., DI MARCO S. & GIACOMA C. (2005) – Analisi delle deposizioni di Caretta caretta sui litorali italiani; Acta Herpetologica, in stampa.
Direttrice Riserva Naturale Isole Pelagie, Vincenzo Billeci e Giuseppe Maraventano del personale di sorveglianza
  • Giuseppina Dott
  • Nicolini
Dott. Giuseppina Nicolini, Direttrice Riserva Naturale Isole Pelagie, Vincenzo Billeci e Giuseppe Maraventano del personale di sorveglianza;
Caratteristiche e distribuzione delle nidificazioni di Caretta caretta in Italia. Tesi di laurea in Scienze Naturali
  • Chesi P
CHESI P. (ined.) -Caratteristiche e distribuzione delle nidificazioni di Caretta caretta in Italia. Tesi di laurea in Scienze Naturali, a.a. 2002-2003, Università di Torino.
Deforestation in the South China karst and its impact on stone forest aquifers
  • P W Huntoon
HUNTOON P. W. (1991) -Deforestation in the South China karst and its impact on stone forest aquifers. Proc. Int. Conf. On Environmental Changes in Karst Areas -IGU-UIS, Italy 15-27 Sept.