Are you Fabio Francia?

Claim your profile

Publications (4)1.55 Total impact

  • [Show abstract] [Hide abstract]
    ABSTRACT: Electric and magnetic fields (EMF) might be involved in human disease and numerous research and scientific reviews have been conducted to address this question. In particular thyroid structural and functional alterations caused by various forms of non-ionizing radiation have been described. The aim of this study was to analyze the possible effects of EMF on thyroid, in particular we analyzed the effects caused by a GSM (Global System for Mobile Communications) signal (900 MHz) on cultured thyroid cells (FRTL- 5). The experimental setup was designed in order to expose samples to a radiofrequency wave in well-controlled conditions. We used the FRTL-5 cell line, an epithelial monoclonal continuous cell line derived from Fisher rat thyroid tissue growing as monolayer, expressing the TSH receptor and the sodium-iodide symporter (NIS). FRTL-5 were subsequently irradiate for 24, 48, and 96 h with EMF (800-900 MHz, power-frequency of mobile communication systems) and iodide uptake and cAMP production were measured. The irradiation of cells with EMF at 900 Mhz for 24, 48, and 96 h did not influence the level of cAMP production and was not able to modify iodide accumulation in FRTL- 5 cells with respect to basal conditions. In conclusion, EMF do not seem to be able to interfere with the biochemical properties of FRTL-5 cells in vitro.
    Journal of endocrinological investigation 03/2011; 34(3):185-9. DOI:10.3275/7107 · 1.55 Impact Factor
  • Source
    [Show abstract] [Hide abstract]
    ABSTRACT: In questo documento sono dapprima esaminati i criteri di catalogazione e di caratterizzazione delle sorgenti di radiazione, sulla base delle finalità complessive definite dalla Legge Quadro (2001). In secondo luogo si analizzano la struttura interna dell’archivio informatico e la sua organizzazione su base geografica. Vengono quindi esaminati i criteri di definizione delle sorgenti da includere nell’archivio, cercando così di determinarne le caratteristiche globali .
  • Source
    G. Licitra, F. Francia
    [Show abstract] [Hide abstract]
    ABSTRACT: Environmental measures represents one of the more complex task, in any sector, because of their high nu mber of parameters that could b ias the result of the measure. When d ealing with measures to assess the exposure of people to radiofrequency and microwaves electromagnetic fields these difficulty are increased b y those related to the lack of perception o f t he e lectromagnetic radiation and to its extreme susceptibility to the proximity of conductors. It often involves the same operator, if not skilled enough. Therefore, methods that minimize interferences of the detected field by the instrumental chain, are growing. Preliminary test, in lab and on the field, on the new UMTS signals have highlighted a partial inadequacy of the instruments presently used for the measurement of the electromagnetic fields from sources that use 2G standard and before. In this context, the multi- band stations on which Line of Search 2 is gathering the maximum effort of innovation a nd optimisation, could represent the key element of the monitoring nets of the next future, thanks to their capability to provide an elevated d egree of confidence on the typology and o n the time history of existing sources. Introduzione Notoriamente, le misure ambientali rappresentano u no dei compiti più complessi da svolgere, in q ualsiasi settore, a causa dell'elevato numero di parametri che possono influenzare il risultato della misura. Nel caso delle misure rivolte alla quantificazione dell'esposizione delle persone ai campi elettromagnetici a radiofrequenza e microonde, a queste difficoltà si aggiungono quelle legate alla non p ercezione sensoriale della radiazione elettromagnetica e alla sua estrema sensibilità alla vicinanza di oggetti conduttori, a causa dei fenomeni di accoppiamento, che spesso coinvolgono l'operatore stesso se non opportunamente consapevole della problematica. Per questi motivi, metodologie di misura che minimizzino la possibilità di alterazione del misurando da parte della catena strumentale, includendo in tale accezione a nche la c omponente umana, stanno riscuotendo un successo sempre maggiore. I sistemi di misura non presidiati, quali quelli allo studio in questa linea, si collocano in questo ambito e appaiono rappresentare lo strumento principale per passare dalla fase di misura puntuale a quella di monitoraggio continuo dei livelli di campo elettromagnetico con u n elevato g rado di confidenza sulla tipologia e sull'andamento temporale delle caratteristiche di emissione delle sorgenti presenti. Test preliminari, in laboratorio e sul campo, sui segnali associati al nuovo standard UMTS hanno messo in luce una parziale inadeguatezza della strumentazione finora usata per la misurazione del campo elettromagnetico generato dalle sorgenti che utilizzano standard di emissione delle precedenti generazioni. In questo contesto, le stazioni di rilevazione multibanda, sulle quali si concentra il massimo sforzo di i nnovazione e d ottimizzazione della Linea di Ricerca 2, potrebbero rappresentare l'elemento chiave delle reti di monitoraggio del prossimo futuro. Normativa recente e tecniche di misura Attualmente, la procedura amministrativa che deve essere seguita per ottenere l'autorizzazione all'installazione di una Stazione Radio Base (SRB) per telefonia cellulare è quella indicata dal D. Lgs. 4 settembre 2002, n. 198, meglio noto come decreto Gasparri. Tra la documentazione c he occorre presentare, la norma indica anche una stima del campo generato dall'impianto (Allegato A del decreto), compendiata da una stima del fondo ambientale, al fine di ottenere il campo elettrico complessivo. Tradizionalmente, il fondo
  • Gaetano Licitra, Fabio Francia